Project Description

Fare o non fare marketing su Snapchat?

Esistono già aziende che hanno fatto di questa piattaforma un mezzo di comunicazione aziendale, tre esempi fra tutti: Gatorade, Under Armour e Dominos. Anche alcuni giornali online – Daily Mail, Refinery 29 e Mashable – hanno deciso di affidarsi a Snapchat per sponsorizzarsi con lo scopo di raggiungere un pubblico più ampio (generalmente molto giovane) e di fedelizzarlo.

Come evidenzia Forbes, Snapchat conta più di 158 milioni di utenti unici ogni giorno e ammontano a 2,5 miliardi gli snap pubblicati quotidianamente. Inoltre, gli utenti controllano la piattaforma in media 18 volte nell’arco di 24 ore.

Dall’entità di questi dati sembrerebbe ovvio prendere in considerazione l’idea di fare marketing su Snapchat  ma in realtà la decisione dipende dal tipo di audience che si desidera raggiungere e dall’investimento che si può affrontare.

Le feature per fare marketing su Snapchat

Le possibilità offerte da Snapchat per promuovere la propria attività sono essenzialmente 3:

Snap Ads – brevi filmati verticali della durata di 10 secondi a cui è possibile allegare contenuti interattivi e link per consentire l’interazione con l’utente: articoli, pagine web, link per scaricare app, video tutorial e brevi film.

Sponsored Geofilters – i geofiltri sono template che gli utenti possono applicare a foto e video mentre si trovano in alcune città o partecipano ad eventi particolari. I geofiltri possono essere creati ad hoc su richiesta dell’inserzionista. È possibile scegliere fra: eventi, catene di negozi, spazi condivisi (università, stadio, aeroporti etc) e geofiltri nazionali.

Lenti sponsorizzate – filtri a disposizione degli utenti da applicare a foto e video. Compaiono nel catalogo filtri e consentono una interazione efficace degli utenti che possono usare direttamente il proprio volto per fare promozione. Proprio per questa ragione possono essere molto costosi.

Le sponsorizzazioni su Snapchat funzionano?

Secondo una ricerca condotta da Oracle Data Cloud – partner di Snapchat – che ha preso in esame 12 aziende produttrici di largo consumo, le sponsorizzazioni sulla piattaforma social hanno portato ad un aumento delle vendite nel 92% dei casi a fronte di investimenti importanti: si stima che il budget minimo per gli Snap ads tradizionali sia di 40 mila dollari al mese. Anche se per una piccola attività commerciale un geofiltro locale può avere un costo di appena 5 dollari, decisamente abbordabile.